EPISODIO 3: MUTO


"Muto" è il titolo del secondo quadro dello spettacolo, la cui coreografia prende spunto da una mia suggestione visiva: l'introduzione di personaggi con maschere antigas nella scena del matrimonio.

Il riferimento è palese (il massiccio uso dei gas nel corso della Grande Guerra), tuttavia la mia non voleva essere semplice ricostruzione, bensì citazione e reinvenzione evocativa.

La vita dei civili prosegue seguendo per quanto sia possibile le normali tappe della vita.

La maschera, che condizionando fortemente posizioni, atteggiamenti, movimenti dei danzatori li trasfigura, quasi a farli diventare degli animaletti: piccole volpi, esseri spirituali in grado di cambiare forma, con un sottile rimando al Giappone, dove per certi versi si concluse tragicamente con le due bombe atomiche quanto iniziato in Europa nella Prima Guerra.

La maschera stessa è un ready-made: una scarpa rovesciata, a voler portare in alto ciò che sta in basso, capovolgendo i punti di vista.

sotto la vetrina di novembre da Bardot: la maschera dialoga con un mio manichino, il quale indossa la collana di piume di 6372 design

THE WAY I SEE

THE LIFE !

RECENT POSTS

ARCHIVE

TAG

SEGUI

IL PROGETTO SENZA TITOLO

© 2023 by The Mountain Man. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now