EPISODIO ZERO: PROGETTO SENZA TITOLO

Dopo questa breve pausa estiva ho deciso di metter mano ad un progetto personale in incubazione da lungo tempo: un libro d'artista, una raccolta di immagini (principalmente fotografiche) che prendono spunto dal mio lavoro d'artista per lo spettacolo Ruedis_ruote di confine della Compagnia Arearea.

Un libro per fissare nel tempo gli oggetti creati, materializzare quelli che nello spettacolo

non hanno trovato posto e dare voce alle mie visioni, a volte troppo personali, stratificate e complesse per essere utilizzate all'interno di lavori collettivi che richiedano assoluta

aderenza alle esigenze di regia.

Un libro per raccontare, in fondo, anche me stessa, attraverso un lavoro nato in origine

per la danza contemporanea (danza urbana per essere precisi), nel quale decidemmo

di parlare della Grande Guerra attraverso suggestioni, immagini, suoni e movimenti

piuttosto che celebrarla in maniera retorica, come purtroppo è avvenuto nella stragrande maggioranza delle commemorazioni ufficiali.

Un libro in cui far entrare un po’ questa mia città che io amo ed odio allo stesso tempo,

nella quale inizia la mia carriera, non trovandovi però realizzazione professionale,

ma che non saprei lasciare...

La strada verso il libro è ancora lunga, tuttavia, grazie all'invito ricevuto da Isabella Bullo,

a partire da questo mese fino al prossimo giugno, nella splendida cornice del suo Bardot troverete una serie di vetrine d’artista in cui le mie creazioni, legate a questo progetto, dialogheranno di volta in volta con il design dei gioielli e degli accessori in vendita nel negozio. In tal modo potrò darmi delle scadenze mensili per riordinare e sistemare i molti materiali raccolti e produrre quelli mancanti.

Vi invito a visitare il negozio, dove ogni inizio mese potrete trovare un oggetto che rientrerà

nel futuro libro: alcuni sono oggetti di scena, altri invece oggetti creati per scatti fotografici

che ritraggono i danzatori protagonisti dello spettacolo in situazioni altre, direi 'parallele',

altri ancora rappresentano suggestioni che faranno da collegamento ai vari capitoli del libro.

Il progetto per ora è senza titolo.

L’indirizzo è BARDOT, via madonna del mare 2/b, Trieste.

Sotto: il mio libro di schizzi preparatori allo spettacolo Ruedis_ruote di confine, nel quale ho ideato oggetti di scena, costumi e immagine per la comunicazione.

Tutto è iniziato così, buona visione e seguitemi nelle prossime puntate !

THE WAY I SEE

THE LIFE !

RECENT POSTS

ARCHIVE

TAG

SEGUI

IL PROGETTO SENZA TITOLO

© 2023 by The Mountain Man. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now